A Moggio Udinese arrivano i fondi Ater per alloggi e immobili

Riportiamo l’articolo di RSN News.

 

La Regione Friuli Venezia Giulia finanzierà, con un contributo di 2,3 milioni di euro, un programma di ristrutturazione di 86 alloggi da parte delle cinque Aziende Territoriali per l’Edilizia Residenziale (ATER).

Lo ha deciso la Giunta regionale, su proposta dell’assessore alle Infrastrutture e all’Edilizia Mariagrazia Santoro, che ha approvato oggi il riparto dei fondi a seguito della presentazione dei progetti di ristrutturazione da parte delle ATER.

Per l’assessore Santoro il piano rientra nel più vasto programma di riuso del patrimonio immobiliare esistente. “Non possiamo permetterci di lasciare immobili sfitti o sottoutilizzati nei centri storici, tanto più se si tratta di Edilizia pubblica. Ci siamo posti l’obiettivo del consumo zero del territorio e per raggiungerlo dobbiamo dotarci di strumenti finanziari e amministrativi che ci consentano di non lasciare in stato di abbandono nemmeno un metro quadrato utile a dare risposta alla richiesta di abitazione”, spiega l’assessore.

sede ater alto friuliAll’ATER Alto Friuli andranno 140.300,00 euro per il recupero e la riqualificazione energetica di tre alloggi e di un immobile a Moggio Udinese.

 

 

Nella stessa seduta la Giunta ha poi approvato la destinazione di 6,2 milioni di euro del Fondo per l’Edilizia residenziale all’Edilizia agevolata.

“La proposta, che ora dovrà essere vagliata dalla competente Commissione consiliare – spiega Santoro – ci consentirà di mantenere aperto il canale contributivo sui mutui prima casa e dare risposta alle domande che perverranno fino a tutto il mese di gennaio 2016. In questo modo assicuriamo copertura alle richieste dei cittadini fino all’approvazione della nuova Riforma del Settore Casa e all’avvio dei nuovi strumenti di sostegno che avranno nuove modalità di erogazione dei contributi”.

A ciò si aggiunge lo stanziamento, deliberato dalla Giunta, di 500.000,00 euro a favore del Fondo regionale di garanzia per l’Edilizia residenziale costituito presso Banca Mediocredito Friuli Venezia Giulia S.p.A., per il rilascio delle garanzie integrative di quella ipotecaria sui mutui prima casa, in considerazione delle difficoltà delle famiglie ad accedere al credito bancario come dimostra il trend crescente delle richieste di fidejussione (sei nel 2010, 125 nel 2011, 161 nel 2012, 151 nel 2013, 327 nel 2014 e 292 nei soli primi nove mesi del 2015).

Condividi
Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su A Moggio Udinese arrivano i fondi Ater per alloggi e immobili

BANDO IDEAZIONE PER LOGO DE.CO.

Bando_di_concorso_ideazione_logo_DeCo

E’ uscito il bando per l’ideazione del logo DE.CO.  , scaricate qui il modulo oppure sul sito del Comune di Moggio Udinese.

 

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su BANDO IDEAZIONE PER LOGO DE.CO.

Incontro in Val Trenta ( Slovenia ) con il Parco del Triglav e il Parco delle Prealpi Giulie

Sabato 7 novembre, presso il centro visite del parco del Triglav in Val Trenta, c’è stata la riunione per completare il percorso per ottennere la certificazione per la  Carta europea turismo sostenibile , presenti per il comune di Moggio Udinese l’assessore al turismo Maurizio Callegarin insieme alla Pro Loco rappresentata da Giuliana Pugnetti e Pamela Della Schiava , l’azienda Tiere Viere di Kaspar accompaganto dalla moglie Marina, Michele Cimenti per CAI e Federico Scarso con  con la moglie per il Rifugio Grauzaria.

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Incontro in Val Trenta ( Slovenia ) con il Parco del Triglav e il Parco delle Prealpi Giulie

Rientrati a Trieste i due “primitivi” che vivevano sulle nostre montagne

La situazione dei due triestini che avevano deciso di vivere alle pendici del Monte Sernio, negli ultimi due giorni era veramente giunta al limite. Le segnalazioni degli escursionisti in merito alle condizioni della coppia non hanno lasciato spazio a dubbi sulla necessità di riportarli a valle. Con l’inverno ormai alle porte e il clima sempre più rigido avrebbero seriamente rischiato di perdere la vita, anche perché non avevano un riparo degno di tale nome. Il Sindaco di Moggio: “Appena venuto a conoscenza della situazione ci siamo immediatamente attivati, anche perché, se alla coppia fosse accaduto il peggio il rischio sarebbe stato quello di rispondere di omissione di soccorso. Ed era assolutamente evidente che, in quelle condizioni, non sarebbero mai riusciti a superare l’inverno in quel luogo, dove loro avevano scelto di vivere. La coppia si aspettava di ricevere aiuti da alcuni conoscenti, aiuti che non sono arrivati e che difficilmente avrebbero potuto arrivare in seguito a causa delle oggettive difficoltà che ci sarebbero state a raggiungerli in pieno inverno con la neve e con il freddo. Mi auguro che non ci debba essere la necessità di dover nuovamente intervenire per situazioni simili. Con tutte le difficoltà che ci sono al giorno d’oggi e con tutte le persone che, pur non volendo, si trovano in condizioni precarie dispiace dover investire risorse per situazioni che, anche se al limite della sopravvivenza, sono frutto di scelte fatte da persone adulte ed in grado di intendere e volere.”

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Rientrati a Trieste i due “primitivi” che vivevano sulle nostre montagne

Lavori in corso sulle antenne di telefonia mobile

Si pone all’attenzione di tutti che nella settimana corrente, dalla mattina fino alle ore 17 del pomeriggio circa, i tecnici della telefonia mobile stanno eseguendo dei lavori al fine di aumentare la velocità di trasmissione dei dati. Per tale motivo durante la giornata ci saranno dei problemi di ricezione.  Entro la prossima settimana, secondo le indicazioni forniteci dagli uffici preposti, dovrebbe tornare la piena disponibilità di segnale.

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Lavori in corso sulle antenne di telefonia mobile

Ricordato Filaferro Roberto “Pudut”

Moggio e Resia ieri hanno ricordato con un amichevole Roberto Filaferro “Pudut” scomparso prematuramente dieci anni fa a 29 anni, lasciando un enorme vuoto a tutti i suoi tantissimi amici. Bella e lodevole iniziativa. Erano presenti anche i famigliari di Roberto. Bravi tutti!

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Ricordato Filaferro Roberto “Pudut”

1° Edizione di Harvest 2015 a Dordolla

Grande successo a Dordolla per la prima edizione delll’Harvest 2015, evento ideato e organizzato dalla Cort dai Gjats e dal Gruppo Menti libere. una settimana intensa che ha visto all’opera  vari artisti. L’evento ha visto coinvolti tutti gli abitanti della simpatica frazione , numerosi gli ospiti che da tutto il Friuli e  dalla vicina Austria e Slovenia hanno potuto  godere grazie anche alle belle giornate autunnali , delle numerose proposte artistiche, di laboratorio, musicali e enogastronomiche. Sabato durante la tavola rotonda che come tema aveva ” La rinascita delle comunità rurali ” l’assessore al Turismo e Frazione del Comune di Moggio Udinese, Maurizio Callegarin ha ribadito il concetto di quanto possano dare questi territori non solo sotto il profilo economico ma anche dal punto di vista qualitativo della vita, di quante prospettive vi siano ancora in queste piccole realtà. Questo grazie al lavoro di tutti e allo spirito di aggregazione . Gran lavoro della Cort dei Gjats e di tutti i collaboratori ( che onde evitare di dimenticare qualcuno non elenchiamo ). E’ stata anche l’occasione per inaugurare il nuovo murales presso la nuova area di sosta in prossimità del ponte che dalla strada provinciale porta al paese, questo grazie alla sensibilità della SNAM che ha aderito all’iniziativa concedendone  l’uso.

Immagini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su 1° Edizione di Harvest 2015 a Dordolla

Viabilità alternativa alla statale Pontebbana. I Sindaci di Moggio e Amaro chiedono l’intervento della Regione.

 

I Sindaci di Moggio Udinese Giorgio Filaferro e di Amaro Laura Zanella hanno fatto pervenire alla presidente Serracchiani  e all’assessore alla infrastrutture Santoro, una lettera firmata congiuntamente con la quale si chiede un fattivo intervento alla Regione per finanziare i lavori di sistemazione della strada di Campiolo.

Come tutti sappiamo, la scorsa settimana si è verificato nel tratto di strada statale che collega  Moggio a Stazione per la Carnia un terribile incidente stradale che ha causato la morte del povero Roberto Vuerich  di Pontebba. A seguito dell’incidente la strada statale Pontebbana è rimasta chiusa per circa 6 ore causando ovviamente un enorme disagio agli automobilisti.

In considerazione della tragedia è emerso per l’ennesima volta il problema relativo alla mancanza di viabilità alternative in caso di incidenti o emergenze lungo la statale, che purtroppo non si presentano come casi isolati.

Ricordiamo che in passato si è cercato di far aprire i caselli autostradali di Resiutta e Chiusaforte, ma la proposta è sempre stata in qualche maniera fortemente osteggiata non riuscendo mai nell’intento. “Fra l’altro nell’ultima settimana” –  dice il Sindaco di Moggio – “cercando di approfondire il tema, ne ho sentite di tutti i colori, ma non mancherò di andare più a fondo. Nel frattempo, per dare una risposta immediata alle emergenze, io ed il sindaco di Amaro abbiamo chiesto formalmente un intervento alla Regione al fine di finanziare i lavori di asfaltatura del tratto di strada che collega Moggio ad Amaro passando per Campiolo. La soluzione permetterebbe comunque un valido deflusso che quantomeno elminerebbe il “blocco totale” della circolazione come si è verificato non solo la settimana scorsa ma anche in passato.  Considerando che complessivamente il tratto di strada è lungo circa 7,5 km percorrendolo a senso alternato per 15-20 minuti, si avrebbe un deflusso abbastanza celere. Ho consegnato personalmente alla Signora  Santoro la lettera” – continua Filaferro – “L’Assessore, che ringraziamo, ha sempre dimostrato molta sensibilità e mi ha confidato che si sarebbe interessata ”.  La speranza è che l’interessamento porti quanto prima i suoi frutti. La montagna e la sua gente ha bisogno di attenzione. Ora più che mai.

 

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Viabilità alternativa alla statale Pontebbana. I Sindaci di Moggio e Amaro chiedono l’intervento della Regione.

Dordolla sempre più al centro dell’attenzione, al via Harvest

Dordolla continua sempre più a far parlare di se. Gli appassionati abitanti della frazione hanno organizzato la prima edizione di Harvest, centrata sulle tradizioni contadine e dei suoi abitanti. Ecco l’articolo sul MessaggeroVeneto ed il programma dell’evento. La partecipazione all’evento è caldamente consigliata!

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Dordolla sempre più al centro dell’attenzione, al via Harvest

Stabiliti i criteri per l’accesso ai contributi per i libri scolastici

Sono stati perfezionati dall’amministrazione comunale di Moggio i criteri per l’accesso ai contributi per l’acquisto di testi scolastici e dizionari per gli alunni frequentanti la scuola secondaria di primo grado e per le classi prima e seconda della scuola secondaria superiore, relativa all’anno scolastico 2015/2016. Tra le novità si sottolinea l’abbassamento della dichiarazione ISEE a €25.000  per poter accedere al contributo. La scadenza per le presentazione della domanda  è stabilità per il 21 dicembre del 2015. Per ulteriori approfondimenti fra qualche giorno sarà possibile rivolgersi agli uffici comunali oppure collegarsi al sito ufficiale del comune di Moggio Udinese http://www.comune.moggioudinese.ud.it/

Pubblicato in Informazioni | Commenti disabilitati su Stabiliti i criteri per l’accesso ai contributi per i libri scolastici

Canal del Ferro e viabilità alternativa

Riportiamo il commento del Sindaco di Moggio Udinese relativamente al problema di interruzione di viabilità occorso a seguito del gravissimo incidente accaduto sulla Pontebbana. “Prendo spunto dall’articolo di David Zanirato dal sito RSN News http://news.rsn.it/il-canal-del-ferro-dateci-alternative-per-la-viabilita/  per dire la mia relativamente alla questione viabilità interrotta sulla strada statale pontebbana a seguito di incidenti o emergenze. Come tutti sappiamo mercoledì 15 ottobre si è verificato un terribile incidente nel tratto tra Moggio e Venzone che ha causato la morte del povero Roberto Vuerich di Pontebba. Per lungo tempo la strada statale è rimasta chiusa al traffico e  molti sono stati coloro che sono stati costretti a fermarsi anche per molte ore. Altri hanno deciso  di fare inversione di marcia, tornando ai caselli di Amaro e Pontebba nel tentativo di raggiungere la destinazione originaria. In generale è emerso un notevole malumore per la scarsità di comunicazione anche attraverso cartelli che dessero indicazioni agli  automobilisti. Nell’articolo di Zanirato è tornata alla ribalta la famosa e ormai annosa questione relativa ai caselli autostradali di Resiutta e Chiusaforte. Molti sono stati i tentativi in passato per riaprirli ma purtroppo si sono rilevati inutili. Ritornare a rilanciare quell’ipotesi incontrerebbe un muro di gomma come si è già verificato in passato, anche perchè comporterebbe il coinvolgimento di molte parti in causa che renderebbe estremamente complicato il raggiungimento dell’obiettivo. Personalmente ritengo di proporre una soluzione che semplificherebbe notevolmente la questione dovendo far intervenire solo i comuni di Amaro e Moggio.  Rientrando dal lavoro da Tolmezzo sono entrato nella strada per Campiolo nel tentativo di raggiungere Moggio, rilevando immediatamente che non c’era alcuna pattuglia a dirigere il traffico. Tanto è vero che dopo poche centinaia di metri sono dovuto tornare indietro vista la presenza massiccia di automezzi che arrivavano dall’altra parte nell’impossibilità di poter praticare la strada in doppio senso. A quel punto ho contattato i carabinieri i quali mi hanno riferito che visto il loro esiguo numero erano tutti sul luogo dell’incidente.  Cercando di darmi da fare allora ho telefonato al sindaco di Amaro Laura Zanella la quale si è immediatamente prodigata con efficacia per far pervenire una pattuglia all’ingresso della strada per Campiolo che da Amaro porta a Moggio. Quel che sorprende è che fino ad allora nessuno era intervenuto e se non ci fosse stata la nostra telefonata chissà ancora per quanto tempo la strada per Campiolo ci sarebbe stato il caos.  La strada bianca di Campiolo che collega Amaro a Moggio è lunga complessivamente circa 7 km e mezzo. il fondo stradale è’ appena stato ben sistemato ed alla velocità media di circa 20-25 chilometri all’ora la si può percorrere interamente in 15 – 20 minuti. Secondo i miei calcoli sarebbe stata sufficiente l’apertura della strada per mezz’ora in senso di marcia alternato per permettere un efficace scorrimento. Forse anche meno. Per migliorare ulteriormente lo scorrimento si potrebbe  asfaltare. Già alcuni mesi fa io ed il sindaco di Amaro avevamo prospettato l’ipotesi di chiedere congiuntamente un finanziamento per asfaltare quel tratto di strada. Proporrò allo stesso sindaco di firmare una lettera congiunta con cui si chieda alla Regione di procedere con il finanziamento per ovviare a situazioni come quelle di mercoledi scorso. Sarebbe una soluzione per le  emergenze lungo la statale nel tratto che da Chiusaforte porta a Stazione per la Carnia.  Ovviamente non sarebbe la stessa della riapertura dei caselli che rimane la migliore in assoluto, ma comunque sarebbe tutto sommato economica ed efficace. Ben venga ogni consiglio o critica costruttiva in merito”

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Canal del Ferro e viabilità alternativa

Celebrazione San Gallo Abate

Oggi venerdì 16 ottobre alle ore 18:00 in Abbazia si celebrerà la tradizionale ricorrenza di San  Gallo Abate. Durante la celebrazione verrà invocata la protezione del patrono San Gallo su tutta la comunità Moggese.

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Celebrazione San Gallo Abate

Il nuovo videoterminale del Municipio

Ai più non sarà sfuggito il nuovo video terminale che è stato installato all’ingresso del Municipio. Si tratta di un terminale che potrà essere utilizzato 7 giorni su 7 e 24 ore al giorno il cui scopo è quello di rendere noti ai cittadini tutti gli eventi di qualunque tipo che sono in programma in tutta la regione. Stiamo inoltre verificando la possibilità di utilizzarlo anche allo scopo di inserire ulteriori informazioni alla popolazione quali per esempio scadenze, agevolazioni, bandi e così via. Il tutto al fine di fornire un servizio aggiuntivo e di favorire tutti coloro che non sono ancora avvezzi all’uso di Internet.

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Il nuovo videoterminale del Municipio

Ponte per Ovedasso. Cantierabilità entro fine anno.

Finalmente a breve partiranno i lavori di ricostruzione del ponte di Ovedasso, inagibile dal mese di agosto del 2014. Entro fine anno è prevista la cantierabilità dell’opera. Saranno due le fasi distinte per l’esecuzione dei lavori. La prima è stata decretata dalla Protezione Civile nel luglio di quest’anno e riguarderà la demolizione di ciò che resta del ponte e la ricostruzione della briglia a valle dello stesso. L’importo complessivo per l’esecuzione di tali lavori è pari ad Euro cinquecentomila. Si resta ancora in attesa dell’emissione del decreto ufficiale relativo al completamento dei lavori che però dovrebbe arrivare a breve secondo le indicazioni fornite dai vertici della Protezione Civile regionale. L’importo complessivo per il completamento è pari a €900.000 per un importo complessivo totale di €. 1.400.000 euro. Entrambi gli interventi saranno gestiti dai tecnici della Protezione Civile. Il finanziamento di €. 900.000 ha avuto un percorso molto difficile dovuto alla cronica carenza di fondi. Infatti i danni delle alluvioni del 2014 sono stati molto maggiori rispetto alla disponibilità di cassa. Il Sindaco Giorgio Filaferro è intervenuto molte volte e dopo numerosi contatti con il Direttore della  Protezione Civile dott. Luciano Sulli si è finalmente giunti al reperimento dei fondi per l’esecuzione della nuova opera nella sua interezza. “Comprendo le difficoltà oggettive della Regione, proprio per questo ringrazio l’Assessore Panontin e il dott. Sulli per il loro difficile lavoro. Il tema dell’emergenza purtroppo, si sa, è molto delicato e tutti vogliono avere tutto subito, ma purtroppo non è possibile. Finalmente gli abitanti di Ovedasso che ovviamente in considerazione del tempo passato sentivano il peso della situazione, possono tirare un sospiro di sollievo. E io con loro.”, questo il commento rilasciato dal Sindaco Filaferro.

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su Ponte per Ovedasso. Cantierabilità entro fine anno.

1° asta regionale legname di pregio

in allegato locandina asta regionale legname

LOCANDINA ASTA-web

Pubblicato in Senza categoria | Commenti disabilitati su 1° asta regionale legname di pregio